imagealt

Notte Nazionale del Liceo Classico 2021


“Ho amato quella lingua per la sua flessibilità di corpo allenato, la ricchezza del vocabolario nel quale a ogni parola si afferma il contatto diretto e vario delle realtà, l'ho amata perché quasi tutto quel che gli uomini han detto di meglio è stato detto in greco”. 

Marguerite Yourcenar, Memorie di Adriano, trad. it. di Lidia Storoni Mazzolani, Torino 2002, pp. 33-34.