imagealt

Notte nazionale del liceo classico

Guarda il video delle Baccanti (si ringrazia il GruppoAcos per la realizzazione del filmato)
Per chi fosse interessato a un approfondimento sulla tragedia euripidea, in allegato è disponibile un breve saggio di Giacomo Scarpelli, docente di storia della filosofia all’Università di Modena e Reggio Emilia, dal titolo "L’enigma delle Baccanti".
Per iniziativa del Liceo Peano la settima edizione della Notte Nazionale del Liceo Classico sarà celebrata, contemporaneamente a centinaia di Licei Classici italiani, presso il sito archeologico di Libarna, all'interno di un cornice unica nel territorio, carica di fascino per la sua storia millenaria.
Per i classicisti Libarna è un luogo dell'anima: non esiste sede più adatta di questa, perchè essa trasmette esattamente ciò per cui ci si appassiona agli studi sulla civiltà greca e su quella romana: il tentativo antico e sempre nuovo di coniugare l'umano con l'eterno.

Proprio presso il teatro romano di Libarna, in collaborazione con le sezioni classiche del Liceo Amaldi di Novi Ligure e del Liceo Saluzzo-Plana di Alessandria, gli studenti del classico daranno vita ad una rassegna di teatro antico, inaugurando così la riapertura dell'importante sito archeologico.

Si tratta di una sfida culturale ma non solo; dopo mesi di chiusure, confinamenti, isolamenti, celebrare la Notte in spazi aperti, con coetanei che hanno in comune la passione per l'antico e la missione di tutelare e tramandare lo sterminato patrimonio di idee e di bellezze artistiche prodotte dagli Antichi, si profila come una vera sfida emotiva e di grande resilienza.
Il Liceo Classico risponde con le armi di sempre alle crisi che ciclicamente colpiscono la nostra società: passione e rigore, pragmatismo e fantasia, cuore antico e occhi modernissimi. 
Per questo il Liceo Peano ha promosso l'iniziativa con determinazione e convinzione.

Dettagli del programma (scarica la brochure)

La "Notte" a Libarna inizierà alle 16.00 con lo spettacolo curato dal Liceo Saluzzo-Plana, Performance di una Pizia, liberamente ispirato a "La morte della Pizia" di Durrenmatt.

Seguirà la performance del Liceo Amaldi che metterà in scena il Filottete di Sofocle alle 17.15.

Chiuderà la rassegna, alle ore 18.30, il Liceo Peano con le Baccanti di Euripide, tradotto e adattato per l'occasione dalla prof.ssa Scuzzarella.

L'ingresso sarà libero, previa prenotazione obbligatoria presso l'Istituto di riferimento e comunque limitato a 50 posti per spettacolo.

Sarà possibile seguire la diretta streaming presso i canali della Fondazione Acos per la Cultura, accessibili ai seguenti link:
Allegati
L_enigma_delle_Baccanti (1).pdf