Pensionamento del Prof. Castagnello

Professionalità, pazienza, correttezza sono gli ingredienti che fanno di un insegnante un buon insegnante. E non è così scontato che chi sceglie questa professione sia poi anche un buon professionista. Tutte queste doti sono state ingredienti particolari del prof. Castagnello Gianni, che proprio quest’anno ha concluso la sua carriera di docente al Liceo G. Peano di Tortona. La stima e l’affetto dei colleghi e di tutto il personale della scuola si è dimostrato nel lunghissimo applauso con standing ovation, degno di una vera rock star, che gli è stato tributato durante l’ultimo Collegio docenti del 15 giugno. Commosse parole di ringraziamento gli sono state rivolte dalla Dirigente prof.ssa Mariarita Marchesotti e, a nome di tutti i colleghi, dalla prof. Angela Pelizza, sottolineando il suo impegno serio e costruttivo dedicato negli anni al benessere degli studenti e al miglioramento della scuola, la sua onestà intellettuale aperta al confronto e al suo positivo e prezioso ruolo di mediatore, alla sua attenzione sensibile non solo ai compiti di insegnante, ma anche alla componente umana di questo bellissimo e difficile mestiere.

Dal lontano 1985, anno di ingresso in ruolo per entrambi, ma già prima, durante gli anni del Santa Chiara e della Casa Alpina di Brusson, Gianni ha costituito per me, sua collega e amica, un punto di riferimento importante. Ci siamo scambiati suggerimenti didattici – la correzione dei compiti di italiano, perché allora Gianni era docente di italiano e storia, le valutazioni delle prove, il rapporto con gli studenti-  e ci siamo fatti compagnia durante i lunghi viaggi sui treni locali, freddissimi in inverno, da Tortona a Lingotto, per lui, a Rivarolo Canavese per me. Ci siamo poi ritrovati colleghi al Liceo G. Peano e da allora non è mai venuta meno la nostra collaborazione.  “Credo in realtà di essere stato un insegnante molto imperfetto” si è schermito il prof. di fronte alle lodi ricevute. Ma proprio questa filosofica e molto socratica consapevolezza di sé e del proprio ruolo ha fatto sì che il prof. Castagnello abbia riscosso sempre grande stima e sincere dimostrazioni di amicizia. Asciugate le lacrime dunque si apre per Gianni un nuovo futuro, un futuro di collaborazione, certamente più rilassata, senza burocrazia, con il Liceo, che, per sue stesse parole, lascia nelle mani di una Dirigente che si sta impegnando a realizzare iniziative volte alla promozione del Liceo stesso. In questo progetto di miglioramento ci sta perfettamente il ricco bagaglio di esperienza e di conoscenza che ci auguriamo Gianni voglia ancora mettere a disposizione dei colleghi e degli studenti.

Maria Paola Bidone


Pubblicata il 20 giugno 2018